PM --> HOME PAGE ITALIANA --> AREE PMTR --> NOVITÁ --> ALTRI CONGRESSI

PSYCHOMEDIA
CONGRESSI E SEMINARI

CAMeRA - Centro Audiovisivo e MEdiatico sulla Rappresentazione dell'infanzia e
dell'Adolescenza
Stensen|Cinema

Firenze, 5 - 12 - 19 - 26 Ottobre 2007

È un gioco da ragazzi?
Il cinema racconta il gioco

Cinema Auditorium Stensen
ore 21.00



La rassegna cinematografica " un gioco da ragazzi? - Il cinema racconta il gioco" nasce dalla volontà di comprendere quanto e soprattutto quale spazio riservi ancora la nostra società al divertimento infantile e adolescenziale in un contesto culturale che ha visto il gioco trasformarsi profondamente. Da pratica edonistica fine a sé stessa o mirata alla formazione dell'individuo, l'attività ludica è divenuta un'abitudine culturale generalizzata, talvolta una forma di regressione, un'occasione per allontanarsi dalla propria identità anche (e forse soprattutto) per gli "adulti".
Se, infatti, è vero che il riconoscimento del diritto al gioco da parte di bambini e adolescenti è una conquista sociale importante e relativamente recente, è anche vero che tale legittimazione ha coinciso negli ultimissimi decenni con l'appropriazione da parte degli adulti di quegli spazi e di quelle modalità ludiche di relazione con gli altri e con se stessi che, fino a poco prima, erano appannaggio esclusivo del mondo infantile e che, andando appena un po' più indietro nel tempo, non venivano nemmeno riconosciute come tali. In un periodo relativamente breve, insomma, il gioco si è trasformato da attività esclusiva dei minori ad occupazione prevalente del tempo libero anche di moltissimi adulti.
Attraverso quattro film, seguiti da altrettanti incontri con esperti in campo ludo-pedagogico, la rassegna cercherà di chiarire quali significati assuma oggi la parola gioco analizzandola da diversi punti di vista.
Garage Demy, il film che Agnès Varda ha dedicato all'infanzia del marito, il regista Jacques Demy, sarà lo spunto per analizzare con il professor Roberto Farnè e Riccardo Poli quale valenza abbia oggi il gioco individuale, nei suoi elementi più costruttivi (il gioco come passione, come espressione della propria identità e del proprio talento) o più deleteri (come isolamento, come fuga dal reale, come forma di auto-emarginazione). La guerra dei bottoni, un classico del cinema per e sull'infanzia di Yves Robert offrirà l'occasione per discutere con Beniamino Sidoti quali siano le nuove forme di aggregazione ludica degli adolescenti. Election, una commedia studentesca dai toni caustici e dissacranti diretta da Alexander Payne fornirà l'opportunità per esaminare quali siano i rapporti tra le "regole del gioco" sociale - sempre più incerte - e l'insofferenza dei giovani verso di esse. L'ospite che interverrà al termine della proiezione è Giovanni Castellani presidente di "Democrazia in erba - Associazione nazionale dei consigli comunali dei ragazzi". La città incantata, capolavoro del cinema di animazione di Hayao Miyazaki sarà il punto di partenza per analizzare con il professor Giancarlo Paba e Fabio Paglieri come sia cambiato il rapporto tra minori e gioco nella società dei consumi e quale spazio al divertimento offrono le nuove città postmoderne e postindustriali.

Programma

Venerdì 5 Ottobre - ore 21.00
Il gioco tra espressione dell'individualità e fuga dalla realtà
Garage Demy di Agnès Varda (Fra 1991, 118')
Intervengono:
Riccardo Poli - Pedagogista e formatore
Roberto Farnè - Docente di Didattica generale, Università di Bologna


Venerdì 12 Ottobre - ore 21.00
Vecchie e nuove dimensioni del gioco di gruppo
La guerra dei bottoni di Yves Robert ( Fra 1961, 95')
Interviene:
Beniamino Sidoti - Animatore e formatore


Venerdì 19 Ottobre - ore 21.00
Un mondo di marionette: ruoli e maschere nel gioco sociale
Election di Alexander Payne (Usa 1999, 102')
Interviene:
Giovanni Castellani - Presidente di "Democrazia in erba"


Venerdì 26 Ottobre - ore 21.00
Tra essere e avere: giocando s'impara o (ci) si consuma?
La città incantata di Hayao Miyazaki ( Jap 2001, 122')
Intervengono:
Fabio Paglieri - Ricercatore dell'Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del CNR
Giancarlo Paba - Ordinario di Pianificazione territoriale, Università di Firenze

Per ragioni indipendenti dalla nostra volontà il programma potrebbe subire variazioni senza preavviso. Ce ne scusiamo in anticipo.


Tuttti gli spettacoli si terranno presso:
Cinema Auditorium Stensen, Viale Don Minzoni 25/c - Firenze

Biglietti:
Intero: euro 6,00
Ridotto: euro 5,00
Ridotto Stensen|07: euro 3,50

Programma a cura di:
CAMeRA - Centro audiovisivo e mediatico sulla rappresentazione dell'infanzia e dell'adolescenza
www.camera.minori.it
Marco Dalla Gassa, Fabrizio Colamartino
camera@minori.it

Stensen|Cinema
cinema@stensen.org
www.stensen.org

Schede film:


GARAGE DEMY
La nascita di una vocazione nei giochi di un bambino: la vera storia del cineasta francese Jacques Demy. Raccontata con occhi pieni d'amore dalla moglie Agnès Varda, la storia del piccolo Jacquot - prima appassionato spettatore di film e di spettacoli di marionette, poi creatore di burattini, piccoli filmati in Super8, infine giovane studente di cinema a Parigi - si trasforma, in breve tempo, nell'elogio delle passioni individuali, della creatività, del cinema artigianale e, soprattutto, del gioco della vita.


LA GUERRA DEI BOTTONI
Campagna francese, Prima Guerra Mondiale. Bande di bambini si affrontano nel loro conflitto quotidiano: la guerra dei bottoni. Riuniti nei boschi in veri propri eserciti si sfidano a colpi di armi giocattolo e puniscono i prigionieri con la perdita di bottoni, bretelle e cinture.
Una divertente avventura e un'occasione per riflettere sulla serietà del divertimento infantile e del giocare alla guerra.


ELECTION
Tracy, l'allieva più brillante della High Carver School, sembra la favorita per la carica di presidente del consiglio studentesco. Jim McAllister, docente di educazione civica, propone come sfidante Paul, il capitano della squadra di football. Al di là delle dichiarazioni dei candidati, la campagna elettorale verrà combattuta senza esclusione di colpi.
Un ritratto ironico e impietoso dell'adolescenza, una spietata commedia nera sulla società statunitense e le sue regole democratiche.


LA CITTA' INCANTATA
Chihiro, bambina testarda e capricciosa, si perde con la famiglia e si ritrova immersa in un mondo favoloso abitato da rei, kami,divinità shintoiste e creature misteriose. Dovrà dimostrare tutto il suo coraggio per fronteggiare da sola insidie e paure e affrontare un difficile percorso di maturazione, grazie al quale riuscirà a salvare se stessa e i suoi genitori dalla città incantata. La bambina diventa così un elemento che scardina le regole di un universo fantastico che è metafora della società del divertimento.


PM --> HOME PAGE ITALIANA --> AREE PMTR --> NOVITÁ --> ALTRI CONGRESSI