PM --> HOME PAGE ITALIANA --> AREE PMTR --> NOVITÁ --> ALTRI CONGRESSI

PSYCHOMEDIA
CONGRESSI E SEMINARI


OUT of NET

I Assemblea Nazionale della Mailing List

"Dipendenze"

dipendenze@psichiatria.unige.it

 

PRENDERSI CURA, REDENZIONE O CAYENNA?

Le incursioni della politica e della stampa

nelle strategie di intervento sulle tossicodipendenze

26 febbraio 2000

ore 10:00

Sala ex-Cappella-Istituto Minguzzi

via S.Isaia, 90

Bologna


La m-list dipendenze è una lista di discussione sulle problematiche legate alle dipendenze ed ha come compito la comunicazione fra gli iscritti. ll messaggio di avvio della lista è stato il seguente:

Un caldo benvenuto a tutti; il compito di questa m-list è la comunicazione attorno alle problematiche della dipendenza. Si tratta di un compito molto vasto che include anche la ricerca di una definizione di cosa siano le dipendenze e chi debba comunicare attorno a questo tema. Il mio ruolo è coordinare il gruppo virtuale che si riunirà attorno a questo compito.Il coordinatore non è il leader del gruppo, non è una autorità,è una funzione, per questo interverrò per segnalare gli ostacoli che il gruppo incontrerà nel lavoro sul compito.(...)

Da allora è partita una interessante esperienza che ha progressivamente coinvolto in discussioni molto serrate i vari membri della lista. La comunicazione è progressivamente migliorata tanto che quando qualcuno ha comunicato che stava subendo un attacco "politico" per la sua attività di Riduzione del Danno, si è proposto di fare un incontro della lista a Bologna, per parlare di quelle che sono state definite le "incursioni" della politica e della stampa. Queste "incursioni" non sono mai basate su evidenze ma su paure e producono un "senso comune", non solo fra la "gente" ma anche fra gli operatori dei servizi, basato sulla colpevolizzazione e sulla produzione di capri espiatori. L'assemblea della lista vuole essere un primo momento in cui si pongano le basi di una comunicazione basata su informazioni che provengono da esperienze scientificamente controlabili. Da questo punto di vista la rete è fondamentale per reperire studi, confrontare esperienze ma anche per produrre informazione, per produrre ricerche. Lo scopo della assemblea è dunque fare un passo in avanti e cominciare ad organizzare la rete dei servizi, lo scambio di informazioni e la produzione di informazioni. A questo proposito è fondamentale mantenere la diversità delle proprie posizioni, non c'è un intento omologatore proprio perchè la forza comunicativa della rete sta nella eterogeneità. Dunque nella assemblea non si tratterà di "ridurre ad uno", di decidere "una linea" ma di MOLTIPLICARE il metodo della discussione sulle evidenze. Il tema della rete è la molteplicità, ma la massa di informazioni che sono disponibili nel cyberspace rende infinito il tempo che serve per la loro elaborazione e comprensione, per questo la creazione di "soggetti collettivi di enunciazione" può essere una strategia vincente per produrre l'utilizzo nella pratica, nel mondo reale delle informazioni. Non solo questo,l'enunciazione presuppone la produzione di informazione e non solo la ricezione.

Tutto questo è il tentativo che proviamo a fare il 26 febbraio tradendo la forma virtuale per materializzarci in via sant'Isaia 9 a Bologna presso L'Istituzione Minguzzi.

CREIAMO UN LINK FRA IL MONDO

VIRTUALE E QUELLO REALE

PROGRAMMA

Ore 10

Apertura dei lavori
Prima sessione: discussione sulle metodologie di intervento nei servizi Interventi preordinati e dibattito

Ore 13

Sospensione dei lavori

Ore 14.30
Seconda sessione: discussione sulle politiche di rete per i servizi

Ore 18

Conclusione dei lavori.

Hanno finora confermato la loro adesione: Franco Berardi (Bifo), Francesco Bollorino, Vincenzo Castelli, Beppe Cervino, Vito Di Silvio, Mario Galzigna, Ferruccio Giacanelli, Salvatore Giancane, Guido Giannotti, Fabrizio Marcolongo, Leonardo Montecchi, Roberto Nardini, Edoardo Polidori.

 

INFO

Per chi arriva in auto: Via S.Isaia è situata nel centro storico, nella zona a traffico limitato, interdetta alle auto dei non residenti. Si può parcheggiare all‚esterno dei viali di circonvallazione o nel parcheggio di Piazza di Porta Saragozza. In entrambi i casi occorre premunirsi di tagliandi per la sosta.

Per chi arriva in treno: Per raggiungere via S.Isaia, anche se non è molto distante dalla stazione ferroviaria, occorre comunque prendere l‚autobus. L‚autobus più comodo è il 33, si prende di fronte all‚uscita principale della Stazione. Scendere a Porta S.Isaia ed imboccare la via omonima in direzione centro. L‚Istituzione Minguzzi dista circa 200 mt.



Con il patrocinio di: POL-it, Psychomedia. Istituzione Minguzzi, Scuola di Prevenzione J. Bleger



PM --> HOME PAGE ITALIANA --> AREE PMTR --> NOVITÁ --> ALTRI CONGRESSI